• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.666 visite

Stomaco, 10 regole per proteggerlo in estate

Ecco il decalogo per proteggere lo stomaco dalle insidie della stagione calda dagli stravizi estivi stilate dai gastroenterologi.

Se volete un’estate senza disturbi allo stomaco  annotate questi consigli: scegliere cibi nutrienti, ma leggeri, fare più sport, aumentare le quantità giornaliere di acqua e ridurre alcol e caffè.

Sono alcune delle 10 regole che i gastroenterologi dell’Aigo, l’Associazione italiana gastroenterologi ed endoscopisti ospedialieri, ha stilato per mettere in guardia contro le principali insidie di stagione: regimi ipocalorici drastici o sbilanciati, ma anche, all’opposto, gli eccessi alimentari. E ancora grande caldo, rischio disidratazione, sedentarietà.

Parola d’ordine: prendersi cura dell’apparato digerente durante l’estate. Come? Con questi dieci consigli facili, ma molto importanti.

 

Quanto sale ti serve a tavola? Scoprilo con IL TEST

 

10 regole per proteggere lo stomaco

1) DIETE. Evitare diete dimagranti drastiche, sfuggire il mito collettivo della “prova costume”. L’alimentazione deve essere bilanciata: ogni pasto deve contenere carboidrati, proteine, fibre e vitamine e pochi grassi, soprattutto quelli saturi.

2) ACQUA. Aumentare l’assunzione di acqua: costituisce la scelta migliore per placare la sete ed è un elemento chiave per mantenere il corpo in buona salute. Con alti livelli di umidità, il sudore non evapora rapidamente: questo impedisce al corpo di rilasciare calore in modo efficiente e quindi è necessario bere anche quando non si avverte sete.

 

Leggi anche: Quando dovremmo bere ogni giorno

 

3) GRASSI. Consumare pasti leggeri, nutrienti e non grassi; il grasso ha un effetto termico, cioè porta il corpo a produrre calore. È importante tenere presente che si può cucinare e condire cibi gustosi anche con solo uno o due cucchiai di olio di oliva extravergine a pasto.

4) BEVANDE. Evitare caffeina, bevande gassate o ad alto contenuto di zucchero. Contengono conservanti, coloranti e zuccheri.

 

Leggi anche: I pro e i contro delle bevande a zero-calorie

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}