• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

19.935 visite

Ernia del disco, 10 consigli

Il decalogo per prevenire, non aggravare e alleviare il dolore

Chi soffre di ernia del disco oppure pensa di esserne a rischio, sa bene che sulla sua testa (o meglio: sulla sua schiena) pesa una spada di Damocle non da poco. Non si tratta, infatti, di un fastidio trascurabile, ma di una patologia dolorosa, capace di influire molto sulla qualità della vita.
Ecco l’importanza di una serie di consigli ad hoc preparati da uno specialista come il professor Giampiero Campanelli, direttore dell’Unità Operativa di Day and Week Surgery dell’Ospedale Multimedica di Castellanza (Varese).

1) Tieni sgombro l’addome da ogni tipo di pressione, sia esterna che interna.

2) Non esagerare con il cibo: ingrassare comporta un aggravio di sforzo per la colonna e la schiena in generale.

3) Non allenare i muscoli addominali facendo i classici piegamenti da distesi: quel tipo di sforzo danneggia la colonna. Fatti suggerire dall’istruttore modi alternativi per tenere in forma gli addominali senza rischiare danni alla schiena.

4) Segui una dieta che aiuti a combattere la stipsi.

5) Non fare sforzi eccessivi, come sollevare oggetti pesanti.

6) Evita gli sport che si praticano in piedi: golf, calcio, pallavolo, basket, corsa…

7) Prediligi gli sport acquatici, come nuoto e acquagym: in acqua non c’è gravità e la colonna vertebrale non è sottoposta a stress.

8) Occhio ai colpi di freddo e all’aria condizionata, perché tosse o raffreddore possono aumentare la pressione addominale.

9) Indossa abiti elastici e contenitivi più a lungo possibile.

10) Ai primi dolori, distenditi in terra e massaggia la parte che ti fa male: aiuta a rilassare la zona interessata dal problema.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}