• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.684 visite

Ecco perchè dopo il sesso l’uomo non parla più

Uno dei momenti più delicati del sesso, è “il dopo”, quando, finito il rapporto sessuale, lei vorrebbe tante coccole e carezze, parole dolci e sentirsi avvolta in un batuffolo di intense e continue tenerezze, mentre lui vorrebbe solo una cosa: riposarsi; e non solo fisicamente dopo le fatiche sostenute, ma anche mentalmente e, soprattutto, verbalmente.

Il più delle volte le donne si arrabbiano (perchè non parli?), si allarmano (a cosa stai pensando) o si rassegnano (vabbè, tanto si è trattato di pochi minuti), ma niente di tutto questo è vero: se l’uomo dopo un rapporto sessuale tace non è colpa sua.

A sostenerlo è uno studio francese degli scienziati dell’Inserm (l’Institut National de la Santé et de la Recherche Médicale), il quale afferma che è il cervello degli uomini a essere progettato proprio per “spegnersi” dopo aver fatto sesso; per cui lui ha davvero necessità di tacere, perchè tacendo riposa. Niente indelicatezza o insensibilità da parte dell’uomo, dunque, e nemmeno egoismo ma solo un irrefrenabile, irresistibile bisogno fisiologico di starsene un po’ zitto e fermo.

 

Leggi anche: Sesso, perchè migliora dopo i 40 anni

 

A documentare il tutto è stato il neuroscienziato Serge Stoleru e colleghi dell’INSERM che ha analizzato gli effetti e l’attività del cervello maschile prima e durante l’orgasmo scoprendo che dopo aver fatto l’amore, nell’uomo l’area cerebrale deputata al pensare, o corteccia cerebrale, si spegne per prima, seguita poi dalle altre due aree, l’amigdala e la corteccia cingolata, quelle che trasmettono al cervello l’impulso per disinnescare il desiderio sessuale.

I sessuologi lo chiamano il momento della refrattarietà ed è immediatamente successivo a quello del maggior espressione della libido ed interesse per la donna. Ed è proprio questo a destare le maggiori perplessità nella donna: “perchè, molte si chiedono, fino ad un istante fa esistevo solo io per te ed ora è come se non esistessi?”

La risposta è biochimica: dopo la prima fase fase, l’organismo maschile secerne alcune sostanze chimiche come l’ossitocina e la serotonina, tutti elementi che hanno, tra gli altri, il potente effetto di indurre il sonno.

«Questi esperimenti ci danno i primi accenni per quanto riguarda ciò che accade nel cervello durante l’orgasmo. Dopo che gli uomini hanno un orgasmo, di solito si verifica un periodo refrattario in cui non possono essere eccitati – spiega Stoleru al Daily Mail – Per le donne questo sembra essere diverso. Esse, dopo un rapporto, non sembrano avere un periodo di forte repulsione e possono essere portate anche a ricominciare proprio mentre i loro partner vogliono solo un periodo di riposo. Un bel dilemma.

 

Leggi anche: Sonno dopo il sesso? Perchè l’uomo “si” e la donna “no”

Tag:
Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}