• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

235 visite

Documenti sanitari per il viaggio

Documenti e assicurazioni utili per partire tranquilli

Documenti sanitari per il viaggio

Chi decide di viaggiare in Europa, prima della partenza, deve recarsi presso la ASL di appartenenza, munito del Codice Regionale, per ritirare il modello E111. Tale documento dà il diritto, nei Paesi della CEE (Belgio,  Danimarca,  Francia,  Grecia,  Austria,  Irlanda,  Finlandia,  Germania, Lussemburgo,  Spagna, Portogallo) ad usufruire delle stesse prestazioni  previste per i cittadini del paese visitato  (assistenza ospedaliera, cure mediche, etc.
Convenzioni ed accordi bilaterali tra Italia e altri Stati permettono di usufruire di cure mediche ed ospedaliere all’estero: in altri paesi europei e non europei.
E’ utile che il viaggiatore si tuteli stipulando una assicurazione privata:alcune di queste assicurazioni prevedono la possibilità del rimpatrio  con un aereo ambulanza in caso di necessità.

Un viaggio, specie se in paesi tropicali e sub-tropicali, comporta una serie di rischi sia di tipo infettivo che di tipo climatico o ambientale.  I viaggiatori internazionali devono essere coscienti del tipo di rischi cui vanno incontro e delle misure da attuare per evitarli.

E’ utile quindi programmare un viaggio con largo anticipo in modo da affrontare per tempo le problematiche connesse.

Leggi anche
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}