• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

989 visite

Tracoma

E´ un´infezione cronica progressiva della congiuntiva e della cornea il cui esito è la perdita parziale o totale della vista. La malattia colpisce soltanto l´uomo ed è la più importante causa di cecità sulla Terra. E´ più diffusa nelle zone secche e desertiche. Ciò che determina il mantenimento dell´endemia e la gravità della malattia sono le scadenti condizioni di igiene pubblica e personale. Attualmente zone importanti di endemia tracomatosa sono: l´Africa Settentrionale, il Medio Oriente e piccole zone circoscritte dell´Africa sub-sahariana, dell´Asia, dell´India Settentrionale, dell´Australia e dell´America Latina. Il quadro clinico è quello di una congiuntivite che, nelle zone di endemia, inizia precocemente in modo acuto nell´infanzia. Tutte le forma lievi, in assenza di reinfezioni, si risolvono spontaneamente; altrimenti vi è una continua alternanza di remissioni ed esacerbazioni fino alla cecità. I sintomi sono inizialmente: iperemia (rossore), lacrimazione, secrezione purulenta. Valida è comunque la terapia antibiotica sistemica per le forme lievi, mentre nei casi gravi si può utilizzare una pomata oftalmica a base di tetraciclina. Poiché non esiste alcun vaccino, la prevenzione del tracoma va attuata attraverso la cura dell´igiene ambientale e personale. Sotto questo aspetto è molto importante la lotta alle mosche nelle abitazioni. Si deve inoltre prestare attenzione ai bimbi al di sotto dei dieci anni: infatti vanno sottoposti a chemioterapia al minimo sospetto perché costituiscono il serbatoio principale dell´infezione.

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}