• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

781 visite

Leishmaniosi

Le Leishmaniosi sono un gruppo di malattie infettive causate dal protozoo Leishmania, agente eziologico di affezioni cutanee (bottone d´Oriente), cutaneo-mucose (o tegumentarie) e viscerali (kala-azar) che colpiscono complessivamente, nel mondo, 12 milioni di persone (ogni anno ne vengono segnalati oltre 400.000 nuovi casi). Si stima che in Italia la popolazione a rischio ammonti a circa 9 milioni di persone, di cui 2,4 milioni nella sola Sicilia. La prevalenza dell´infezione è stata rilevata mediante leishmanina intradermica solo in alcune regioni nelle quali si sono manifestati focolai di leishmaniosi, con risultati varianti dal 10% di Cagliari al 15% del comprensorio del Monte Argentario ed in provincia di Napoli, fino ad un massimo del 30% circa per Grosseto e Siena. Le specie appartenenti al genere Leishmania sono numerose ed indistinguibili tra loro morfologicamente. Differenze sono invece evidenziabili a livello biochimico (patterns isoenzimatici, analisi del DNA mitocondriale) ed immunologico, oltre che in rapporto alla distribuzione geografica, alla patogenicità ed alla specie dell´insetto vettore. In base a questi nuovi criteri le specie sono ora in via di revisione sistematica. Si tratta di parassiti endocellulari (prediligono le cellule del SRE) che vengono trasmessi a mammiferi (roditori, cane, volpe, sciacallo, uomo, etc.) da varie specie di insetti del genere Phlemotus e, in America, del genere Lutzomyia.

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}