• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

774 visite

Dieta, 6 regole per salvarci dalle “grandi abbuffate” da matrimoni, battesimi ecc..

Se siamo a dieta o ci teniamo a non ingrassare, ma abbiamo un pranzo di nozze, un battesimo o una cena di lavoro inevitabili che manderanno a monte tutti i nostri sacrifici, il dilemma A?: trasgredire e tanti saluti ? Oppure fare la figuraccia di fronte agli altri per dire ” non posso, sono a dieta..” far finta di mangiare e lasciare tutto nel piatto?

Prima di lanciarvi nel ragionamento che vi porterà a scegliere fra queste due alternative, leggete questo articolo, perchè, grazie alla ricerca pubblicata sulla rivista scientifica “Appetite , siamo in grado di dirvi che c’è una terza via, una risposta che consente di partecipare con serenità e senza sensi di colpa alle classiche abbuffate delle cerimonie o dei meeting, senza stravolgere il nostro regime alimentare e mandare in fumo settimane di dieta dimagrante.

Di che si tratta?

 

 

Leggi anche: Nel cervello un “calcola-calorie” anti abbuffate

 

Come giocare d’anticipo

 

La soluzione è giocare d’anticipo. I ricercatori della che hanno condotto lo studio sono partiti dall’assunto basilare che, per non ingrassare, noi abbiamo bisogno di ingerire calorie in quantità uguali a quelle che quotidianamente consumiamo. Hanno così fatto a 430 adulti-campione una serie di domande per conoscere i cambiamenti relativi all’alimentazione e all’esercizio fisico in vista dell’abbuffata prevista. Ad una parte di essi è stato poi inviato un questionario per sapere se le buone intenzioni si fossero poi tradotte in realtà.

I risultati sono stati molto interessanti. Intanto è emerso che i partecipanti avevano introdotto in media 350 calorie in più rispetto ad un pasto medio, ma soprattutto è emersa la tendenza di tutti a compensare in anticipo le calorie in più, modificando la dieta ( nel 38% dei casi) e aumentando l’attività fisica (11%) nei giorni precedenti.

Un atteggiamento di sano anticipo, che è risultato più frequente rispetto a quanti, invece, si sono proposti di porre rimedio dopo la ” grande abbuffata .

Non solo: è emerso anche che chi giocava d’anticipo “avvantaggiandosi” con dieta e esercizio fisico prima della grande mangiata, riusciva anche a mantenere un atteggiamento alimentare più contenuto anche dopo.

 

Sai calcolare le calorie dei piatti che mangi? Scoprilo con il TEST

 

 

Tag:
Bruno Costi
direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}