• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.767 visite

Candida, con l’arrivo dell’estate il sesso della coppia rischia di più

L’80% delle donne ci rinuncia, nel rischio di contagiare il partner

Con l’arrivo dell’estate stagione elettiva per il sesso, si moltiplicano le occasioni e dunque i rischi di contrarre la candida, una delle più frequenti malattie sessuali che, oltretutto, incide proprio sulla sessualità. Al punto che otto italiane su dieci che ne soffrono, finiscono per rinunciare alle performance sotto le lenzuola.

Sono i risultati di un sondaggio on line condotto su 3.000 partecipanti e promosso dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO), nell’ambito della campagna nazionale sui disturbi femminili.

Ma cos’è la Candida? E perchè d’estate si moltiplicano i rischi?

 

Sai prevenire la Candida? Scoprilo con IL TEST

 

Cos’è la Candida

La candida è un fungo comune, ma “insidioso se sottovalutato, può rovinare la serenità di coppia e il benessere fisico. È la Candida Albicans, responsabile della candidosi, uno dei più diffusi disturbi ginecologici: colpisce il 70% delle donne. L’infezione, a causa di sintomi come prurito, dolore e perdite. E nell’83% dei casi mina decisamente la qualità di vita nel suo complesso”, si legge in una nota SIGO.

In natura il fungo è sempre presente nell’organismo ma la flora batterica la triene sotto controllo. Esistono tuttavia situazioni che riducendo la florta batterica consentono al fungo di alzare la testa , ne  aumentano la potenza e dunque la pericolosità. Si tratta di situazioni igieniche, sessuali, alimentari, farmacologiche.

Tra le condizioni igieniche c’è sicuramente l’uso da parte della donna l’uso di di tamponi  ed assorbenti interni durante il ciclo mestruale , lp’uso di saponette e detergenti troppo profumati e l’abitudine ad utilizzare pantaloni troppo attillati.

 

Leggi anche: Fare sesso può far male alle donne. Ecco perchè

( segue..)

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}