• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

611 visite

Cos’è l’infertilità maschile

Tutto dipende dal seme che può essere ottimo anche a 60 anni

Cos'è l'infertilità maschile

La sterilità non è solo un problema femminile come si riteneva un tempo. A differenza della donna, nella quale l’età gioca un ruolo fondamentale, nell’uomo tutto dipende dal seme che può essere ottimo anche a 60 anni. Ma la possibilità di essere fertili si abbassa anche per lui.
A giocare un ruolo determinante sono gli stili di vita insieme ad altri fattori. Se si mettono a paragone gli spermiogrammi (gli esami cioè che individuano le caratteristiche del liquido seminale) di oggi e quelli di cinquant’anni fa, è evidente che c’è stata una drammatica riduzione.
Ma la conta spermatica non è un indice dimostrato di fertilità, in quanto non esiste una correlazione certa tra numero di spermatozoi e fertilità, tranne nei casi di grave oligozoospermia (cioè la riduzione del numero di spermatozoi nel liquido seminale) o azoospermia (l’assenza di spermatozoi nel liquido seminale).

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}