• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

11.196 visite

Cosa fare se il bambino ha bevuto… il detersivo

Tutte le regole pratiche per prevenire o fronteggiare gli incidenti domestici che coinvolgono i bambini

Mai lasciare i bambini soli in casa. O meglio: mai, se avete lasciato in giro alla loro portata sostanze pericolose per la salute, una volta ingerite. Ingoiare liquidi caustici (come i detersivi e i disinfettanti per il wc, i brillantanti e i pulitori liquidi per metalli, i pulitori per il forno, gli sbiancanti e i disingorganti) è uno dei rischi più alti e delle cause di incidenti domestici più frequenti in Italia. Come comportarsi nel malaugurato caso in cui si verifichi un evento del genere?[correlata1]

Come capire se il bambino ha ingerito qualcosa di pericoloso
Sintomi iniziali sono la nausea, il vomito, i dolori retrosternali o addominali. E poi laringospasmo, edema polmonare, perforazione esofagea e mediastinite, mentre un segno tardivo può essere la stenosi esofagea. Comunque, la gravità e l´estensione della lesione prodotta dipendono essenzialmente dal tipo di agente lesivo, dalla sua concentrazione, dalla quantità ingerita dal bambino e dal tempo di contatto con le mucose.

Cosa fare per affrontare la situazione
Ecco allora cosa fare e soprattutto cosa non fare in caso di ingestione di caustici:

  • contattare telefonicamente uno dei centri antiveleni attivi 24 ore su 24;
  • evitare interventi fai-da-te che possono solamente peggiorare la situazione (come somministrare latte o provocare il vomito);
  • portare il bambino al pronto soccorso e comunicare ai medici il nome esatto e possibilmente la quantità della sostanza tossica ingerita e il tempo trascorso dall´ingestione.[correlata2]

Nel 90% dei casi l´ingestione di sostanze caustiche non comporta conseguenze, ma nel 10% si sviluppa, invece, una stenosi, cioè un restringimento dell´esofago, che va trattata con una terapia mirata. Nei casi più gravi, il bambino deve essere sottoposto a intervento chirurgico.

Prevenire gli incidenti domestici
Ma l´arma migliore per evitare questi incidenti domestici rimane la prevenzione. I genitori dovrebbero dunque insegnare ai bambini a riconoscere le sostanze pericolose e soprattutto evitare di lasciarle incustodite in casa. Seguite questi consigli:

  • usate in casa contenitori con apertura di sicurezza;
  • non riponete sostanze caustiche in luoghi facilmente accessibili ai bambini;
  • non versate mai sostanze tossiche liquide in recipienti destinati ad altro uso.

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}