• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.918 visite

Come si diagnostica il mobbing

Per verificare l’attendibilità della persona, la diagnosi della sindrome mobbing correlate si basa sull’impiego di un protocollo consolidato che comprende accertamenti di carattere internistico, neurologico, psichiatrico, psicologico ed una particolareggiata indagine sul profilo professionale.
Il paziente viene sottoposto a due diversi colloqui, da parte di un neuropsichiatra e di uno psicologo, al fine di ottenere, oltre ad una conferma o meno dei dati e dell’attendibilità complessiva della persona, anche altri elementi importanti circa lo stile di vita, le relazioni famigliari e sociali, tutti dati assai rilevanti ai fini delle conclusioni.
Infine, con la somministrazione di vari test, vengono verificati gli aspetti cognitivi, la stabilità e la capacità di far fronte ai problemi e il profilo di personalità, anche negli aspetti motivazionali e progettuali, così da ottenere un quadro complessivo del
paziente
 l’attendibilità
In alcuni casi il mobbing può produrre alterazioni della salute. Pertanto il mobbing può essere alla base di un danno morale, di un danno esistenziale e di un danno all’integrità psicofisica della persona. Per quanto concerne questo ultimo punto la procedura diagnostica per formulare la diagnosi di sindrome mobbing correlata, evidenziata nel documento "Stress e Mobbing guida per il medico" dell´ Istituto Superiore per la Sicurezza e Prevenzione del Lavoro (Ispels) consiste in:
1. riscontro di un disturbo della sfera psicopatologica, psicosomatica e
comportamentale;
2. in caso positivo, confronto con la situazione avversativa di lavoro;
3. valutazione di eventuali patologie pregresse di tipo psichico, condizioni
predisponenti e/o disturbi della personalità che a loro volta possono
spiegare il quadro clinico;
4. valutazione di eventuali malattie generali, specie a carattere cronico
invalidante, ugualmente concorrenti o determinanti il disturbo riscontrato;
5. valutazione di altri eventi di vita dotati di potenziale psicotraumatico (ad
esempio un lutto di una persona molto cara, un dissesto economico, un
divorzio o altro) che ancora possono influire sullo stato psichico della persona.
Una volta escluse altre possibili cause, devono essere valutati:
la reale consistenza della situazione di mobbing attraverso una
valutazione della attendibilità complessiva della persona e del suo
racconto.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}