• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.260 visite

Come preparare una grigliata a regola d’arte

La grigliata è il metodo di cottura preferito in d’estate. Piccola guida ad un barbecue perfetto: cosa fare prima, durante e dopo la cottura.

Si fa presto a dire barbecue. La grigliata non è affatto un metodo di cottura semplice. Come si predispone la graticola? Dove va messa? Come si pulisce? E qual è la temperatura ideale? Proviamo a dare una risposta alle domande più banali, eppure fondamentali per una grigliata a regola d’arte.

Prima di cominciare

La griglia deve essere sempre ben pulita. Portatela alla temperatura ideale di cottura (il calore la sterilizza) e strofinatela con una spazzola di setole metalliche molto rigide: eliminerete i residui bruciati. Prima di usarla, ungetela con carta da cucina imbevuta d’olio d’oliva.

Posizionate la griglia in modo che sia in piano e al riparo da folate di vento, lontano da piante, cespugli e muri (in particolare se ci sono assi di legno). Bambini e animali domestici devono considerare la zona del barbecue come un’area off limits.

 

Leggi anche : Come cucinare cibi alla brace senza danni alla salute

 

Accendete il fuoco almeno un’ora prima di iniziare la cottura: sarà pronto quando si sarà formato un letto di brace piuttosto spesso. La griglia va messa a riscaldare quando la fiamma si attenua e le braci assumono la caratteristica venatura bianca: è questo il momento di cuocere i cibi. Per essere sicuri che la temperatura sia quella giusta passateci sopra la mano, a circa 5 cm di distanza: se non sopportate il calore per più di qualche secondo, potete cominciare a cuocere.

 

24Durante la grigliata

Cominciate col grigliare i cibi che possono essere preparati in anticipo: verdure, punta di petto, costine e via di seguito. Poi passate agli alimenti più piccoli (pesciolini, hamburger o petti di pollo), che vanno serviti molto caldi.

Verificate che la carne da cuocere sia a temperatura ambiente: se la mettete sulla piastra appena estratta dal frigo, la temperatura della griglia si abbassa. E con un calore modesto, la carne, anziché rosolare, cuoce lentamente e diventa stopposa.

Per impedire che carni e pesci perdano i loro succhi diventando troppo asciutti, metteteli sulla griglia solo quando è molto calda. Per governare gli alimenti usate forchettoni e palette di legno: eviterete, infilzandoli, di perderne il succo e seccarli troppo.

Per condire gli alimenti, mentre cuociono, potete usare un rametto di salvia o rosmarino imbevuti d’olio. Attenzione a non farlo colare sul fuoco: alimenterebbe la fiamma.

 

Leggi anche: Come si cuoce la carne alla brace

 

(segue)

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}