• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

VIDEO – Come fare colpo al colloquio di lavoro

Nel colloquio di lavoro, l’apparenza è più importante della sostanza ed è decisiva la prima impressione che deriva anche dal tuo aspetto. Ecco le 3 regole fondamentali che devi seguire se sei un uomo o una donna per lasciare una buona impressione e facilitare l’assunzione.

Quando in un colloquio di lavoro  volete fare colpo  per farvi assumere, ricordate che l’apparenza conta più della sostanza, in pratica  l’abito fa il monaco.
A deciderlo è quella parte delicatissima del cervello che si chiama amigdala  che ha un compito ben opreciso: creare rapidamente una valutazione di qualcuno o qualcosa che si ha davanti.
Secondo lo studio americano che l’ha scoperto, l’impressione immediata deriva per il 55% dell’aspetto,  per il 38% dal modo di parlare e per solo  il 7% dal contenuto della conversazione.
Ecco allora alcuni consigli per dare una prima buona impressione

Se la candidata al colloquio di lavoro è donna bisogna presentarsi con

1)    capelli corti o raccolti. E’ indice di serietà.
2)   niente trucco pesante: dà l’impressione di maggiore competenza.
3)   look sobrio, un tailleur o un’altra mise poco vistosa.

Se il candidato al colloquio di lavoro è uomo
il look che fa colpo è:
1)   capelli corti:  è dimostrato che i maschi calvi o con i capelli molto corti danno un’idea di successo.
2)   barba ben rasata, un biglietto da visita che indica cura e precisione.
3)    sì al “giacca e cravatta”, no al casual (per quanto chic.
E per tutti evitare i tatuaggi

Tag:,
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}