• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.996 visite

La formula per far durare un matrimonio

6 segreti per tagliare del 25% i rischi di un divorzio

Sul tema della ricetta migliore per far durare un matrimonio si sono cimentati per secoli esperti di ogni tipo, filosofi e pensatori, psicologi, sessuologi, religiosi e chi più ne ha più ne metta. Negli ultimi due decenni ci si è messa anche la scienza. E, in tempi ancora più recenti, gli studi scientifici sull’argomento si sono fatti ancora più frequenti.
L’ultimo in ordine di tempo si deve all’università della Virginia (negli Usa), che ha individuato 6 elementi chiave per far calare del 25-30% i rischi che un matrimonio fallisca.

 

Sei fatto per il matrimonio? Scoprilo con IL TEST

 

Vediamoli nel dettaglio:

  1. Almeno uno dei due coniugi deve avere una laurea;
  2. almeno uno degli sposi, ma sarebbe meglio se fossero entrambi, dovrebbe aver già compiuto i 25 anni al momento del matrimonio;
  3. avere un figlio;
  4. avere una fede religiosa;
  5. avere un posto di lavoro dignitoso, che assicuri un reddito discreto;
  6. avere genitori ancora sposati.

 

Leggi anche: Come evitare la depressione post matrimonio

 

Idealizzare il partner
Un’altra ricerca, condotta da un’altra università americana (a Buffalo), aveva invece sostenuto qualche tempo fa che per avere un matrimonio lungo e felice la chiave sarebbe nell´idealizzare il partner.
Al termine di un’indagine su 193 coppie, infatti, gli esperti Usa hanno potuto appurare che una visione del proprio marito o della propria moglie troppo realistica e cinica rappresenta un elemento negativo che porta a dare peso maggiore ai problemi della coppia, compresi quelli di piccola entità.

 

Leggi anche: Matrimonio senza stress? ecco come fare

 

Questione di sovrappeso…
Più singolare la tesi sostenuta dai ricercatori dell’università del Tennessee (Usa), che al termine di un’indagine su 169 coppie sposate hanno potuto appurare che un fattore di perfetta riuscita del matrimonio sarebbe invece l’indice di massa corporea, vale a dire quell’indicatore che stabilisce le corrette proporzioni fisiche di un uomo e di una donna, a seconda dell’altezza e del peso. Ebbene, se il marito ha un indice di massa corporea più alto di quello della moglie (dunque è più sovrappeso di lei o, se preferite, se lei è più magra di lui), il rapporto correrebbe ben pochi rischi di rottura.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}