• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.179 visite

Come ci si comporta a tavola

Alcune regole per non fare brutte figure

le regole a tavola

Se invitati ad una colazione o pranzo volete evitare di fare cattive figure tenete a mente queste regole fondamentali:

 

All’inizio del pasto

  • Non si augura buon appetito. Il motivo? Si presuppone che si sia accettato l’invito non per riempirsi la pancia ma per stare in buona compagnia.
  • Prima di mettere il primo boccone in bocca, bisogna attendere che tutti si siano serviti.  Attendere sempre che la padrona abbia iniziato.
  • Se la padrona di casa vi invita ad iniziare, attendete, comunque, che tutti si siano serviti.

 

Durante il pasto

  • Mai servirsi della stessa pietanza più di due volte, né si chiede che venga riportata in tavola un piatto che è stato già portato in cucina;
  • Non chiedere qualche cosa che non sia  già in tavola (per esempio, il parmigiano o il pane se la padrona se ne è scordata);
  • Non raccogliere da terra una posata se vi è caduta;
  • Non cercare di ripulire il tavolo se vi è caduto del vino (ci penserà la padrona di casa) a voi il compito solo di scusarvi;
  • Non rifiutare una vivanda che non gradite. Se vi arriva il piatto da portata passate al vicino, se vi viene servito un piatto singolo assaggiate soltanto e poi lasciate lì;
  • Non coprire il bicchiere con la mano se non gradite il vino, basterà dire “no grazie”;
  • Non sollevare il bicchiere dell’acqua o del vino quando vi viene servito.
Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}