• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

708 visite

Cicatrici: cosa sono, perchè le nascondiamo e come cancellarle

Le cicatrici sono forse il segno più frequente che un essere umano porta sul corpo. Le hanno i bambini quando si feriscono per qualche imprudenza, le hanno uomini e donne quando subiscono un intervento chirurgico o per malattia o per un incidente; le hanno le donne che affrontano un parto cesareo o peggio che mai, violenze e maltrattamenti. Molte volte le cicatrici sono anche fonte di vergogna ed in tali casi si richiama il nesso tra ferita e psicologia. La cicatrice infatti non è mail bella, imbruttisce l’estetica. Ed anche se oggi sono in molti a segnare la pelle con tatuaggi, una delle principali preoccupazioni di tutti è come nascondere le cicatrici o come ridurne il brutto impatto estetico.

 

Leggi anche: Cos’ è una cicatrice

 

Tre tipi di cicatrice

Intanto definiamo cos’è esattamente una cicatrice e perchè si forma. La cicatrice è un tessuto fibroso che si crea per riparare una lesione (patologica o traumatica) ed è dovuta ad un aumento dello strato di pelle che lascia un segno più o meno inciso.

La cicatrice comincia a formarsi subito dopo la ferita ma in questo processo si possono presentare svariate alterazioni: per eccesso (cicatrice ipertrofica) o per difetto (cicatrice atrofica).

  1. Cicatrice ipertrofica: è quella che si forma in rilievo sulla superficie della pelle, il tessuto si forma in ampia quantità rimanendo e spesso è doloroso;
  2. Cicatrice atrofica: è quella che presenta un tessuto insufficiente e le ferite, che apparentemente sembrano rimarginate, a volte possono riaprirsi.
cicatrice ipertrofica
Cheloide

Ci sono varie manifestazioni estetiche della cicatrice: può apparire piana, rilevata o infossata, di un colorito più chiaro o più scuro rispetto al tessuto circostante; su di essa non sono presenti né peli né aperture ghiandolari né solchi cutanei.

 

 

 

 

 

Leggi anche: Lipofilling, come cancellare le cicatrici con il tuo stesso grasso

Cosa sono i cheloidi

Le cicatrici ipertrofiche, quelle in rilievo, spesso vengono confuse con i cheloidi poiché hanno un aspetto simile, rilevato e indurito, ma non tendono a crescere con il tempo oltre i margini della lesione. Questo tipo di cicatrici, oltre ad essere antiestetiche, può causare pruriti, dolore o fastidio.

Cicatrici così si formano quando la ferita si trova in aree…………..

 

(segue)

Tag:
Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}