• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.519 visite

Che cosa sono e dove si trovano gli integratori alimentari

Possono contribuire al benessere dell’organismo ottimizzando lo stato nutrizionale

cosa sono gli integratori alimentari

Ognuno potrebbe dare la sua definizione, in realtà gli integratori sono qualcosa di molto preciso. A circoscriverne le caratteristiche e a regolarne il mercato c’è infatti una Direttiva europea (la 2002/46), recepita in Italia il 30 luglio 2004 tramite una legge. Secondo questo testo normativo, gli integratori sono quei “prodotti alimentari destinati ad integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, in particolare ma non in via esclusiva aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibre ed estratti di origine vegetale, sia monocomposti che pluricomposti, in forme predosate”.

Gli integratori alimentari si presentano di solito in capsule, compresse, bustine, flaconcini e simili, e possono contribuire al benessere dell’organismo ottimizzando lo stato nutrizionale oppure contribuendo al benessere con l’apporto di nutrienti o sostanze di altro tipo.

L’immissione in commercio è subordinata alla procedura di notifica dell’etichetta al Ministero della Salute. Una volta superata tale procedura, i prodotti sono inclusi in un apposito elenco con uno specifico codice, i cui estremi possono essere riportati nella stessa etichetta.

A livello nazionale, le linee guida ministeriali sugli integratori alimentari contemplano una serie di disposizioni per quanto riguarda gli apporti di vitamine, minerali, aminoacidi, acidi grassi, fibra alimentare, probiotici. E’ tuttora in corso a livello comunitario la definizione dei livelli di apporto ammessi per le vitamine e i minerali, mentre non vi sono ancora riferimenti armonizzati per quanto concerne l’impiego degli altri nutrienti e delle sostanze di altro tipo.

Anzitutto in farmacia, dove l’ideale è rivolgersi al farmacista per farsi consigliare le aziende migliori e le formule più efficaci. In alternativa va benissimo anche l’erboristeria, dove ovviamente si troveranno integratori a base di piante. Terza possibilità, la grande distribuzione: si spende poco, per prodotti comunque validi.
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}