• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

11.381 visite

Cervicale, come si riconosce e come si cura

La prevenzione, i sintomi e i rimedi per combattere il dolore

I sintomi della cervicale
Nel nostro paese soffrono di artrosi cervicale quattro milioni di italiani e un tempo era più frequente negli uomini piuttosto che nelle donne a causa dei lavori particolarmente usuranti. Ma cos’è esattamente l’artrosi e perché viene spesso scambiata con il dolore cervicale?

Come si presenta l’artrosi
E’ una malattia degenerativa della cartilagine articolare, vale a dire di quel tessuto resistente ed elastico che ricopre le ossa all’interno delle articolazioni . Per motivi ancora non del tutto conosciuti alla medicina, nel corso degli anni la cartilagine si consuma e non riesce più a esercitare la sua funzione. Di conseguenza, l’articolazione perde man mano la sua mobilità  e si sbilancia nel tentativo di recuperare la funzionalità . Se non si interviene, la cartilagine finisce per scomparire del tutto, lasciando scoperto l’osso sottostante. Quest’ultimo, privo di protezioni, per difendersi dall’attrito con l’altro osso che forma l’articolazione creerà  delle escrescenze (che in gergo medico vengono chiamati osteofiti) sporgenti e dolorose. Quando la cartillagine interessata è quella che separa e ricopre le vertebre del collo, si parla di artrosi cervicale che segnala, dunque, il "consumo" delle cartillagini tra le vertebre del collo, dette dischi cartillaginei vertebrali cervicali. Il dolore cervicale riguarda invece solo dolori muscolari.

Chi colpisce di più

L’artrosi cervicale di solito si manifesta dopo i 50 anni, anche se riscontrano casi in persone più giovani a partire anche dai 35 anni. Chi è più soggetto ad ammalarsi di artrosi? Le persone che costringono le articolazioni a un superlavoro (perché svolge attività  molto pesanti come i lavoratori delle fonderie, ma anche i conducenti di autobus, oppure chi pratica sport come tennis e calcio, non solo e non necessariamente a livelli agonistici) rischiano una loro precoce usura.
Nel caso dell’artrosi cervicale i soggetti più a rischio sono coloro che lavorano molto al computer e assumono inclinazioni sbagliate del collo o, per esempio, gli imbianchini costretti ad una iperestensione del collo o chi solleva pesi.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}