• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

8.791 visite

Cellulite: le 5 azioni anti-cellulite da fare d’inverno

Se non dipende da fattori genetici, ci sono alcuni accorgimenti da osservare per evitare che la cellulite insorga: eccone 5 fra i più efficaci.

cellulite_2

La cellulite, ovvero quella inestetica pelle a buccia d’arancia, con cumuli di grasso che ogni donna vorrebbe eliminare, dipende da fattori genetici ma se ne può ridurre la presenza o prevenirne l’accumulo.

Il fatto è che ogni donna si ricorda della cellulite  poco prima che arrivi la fatidica “prova costume“, ovvero quel tentativo di immaginare come vestirsi al mare o  a passeggio durante la stagione estiva.

Il problema è che quando verso marzo aprile  ogni donna si sottopone al rito più depressivo dell’anno, il tempo stringe e in molti casi è insufficiente perchè non si è fatto nulla in inverno per prevenirne l’insorgenza.

Ed invece è proprio d’inverno che la donna accorte dovrebbe agire. I trattamenti che si fanno d’inverno  sono tra l’altro molto più efficaci perchè intervengono   sulle precondizioni che favoriscono l’accumulo di grasso nelle cellule. E’ una sorta di prevenzione sistemica  che non ha nulla a che vedere con i massaggi o le costosissime creme anti-cellulite . Dunque pensarci  in tempo può essere molto utile.

 

Leggi anche: La cellulite? Perchè nelle donne è la sindrome più importante

 

Le 5 azioni anti cellulite da fare d’inverno

Se non dipende da fattori genetici,  ecco i 5 principali accorgimenti da osservare per evitare che la cellulite insorga:

1) Fate il possibile (anzi, l’impossibile) per mantenervi vicine al vostro peso forma. Meno chili di troppo avrete addosso, meno pericoli correrete che la cellulite si formi. Non solo: visto che la cellulite tende a mescolarsi all’adipe, diventerebbe difficile distinguere tra i cuscinetti di grasso e quelli di cellulite (o quelli composti addirittura dell’uno e dell’altra).

2) Se non avete problemi con i capillari superficiali, usate spesso acqua molto fredda (l’ideale sarebbero i cubetti di ghiaccio) per frizionare ogni giorno subito dopo la doccia fianchi, glutei e ogni altra zona “a rischio”.

3) Non pensate che una semplice crema, per quanto specifica, possa da sola risolvere il problema sul nascere: i cosmetici, specie quelli a base di edera, alghe, centella asiatica, caffeina, stimolano la circolazione e favoriscono lo scioglimento dei cuscinetti superficiali. Ma non fanno miracoli.

4) Via libera ai bagni di vapore, alla sauna (se le vostre condizioni di salute lo consentono) e agli scrub, i trattamenti esfolianti professionali. Sono un buon modo per eliminare parte delle tossine dal vostro corpo, soprattutto quelle che tendono ad annidarsi nei tessuti, trasformandosi poi in cellulite.

5) Combattete in tutti i modi la ritenzione idrica, principale responsabile (insieme con gli ormoni estrogeni) della cellulite. Quindi, muovetevi quanto più possibile: se non siete sportive, datevi da fare con le faccende di casa, camminate tanto, riscoprite quella vecchia passione per il bricolage…

 

Sei a rischio cellulite? Scoprilo con IL TEST

 

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}