• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.871 visite

Carote, ecco come e quanto fanno bene alla vista

Tutti i veri pregi ed i falsi miti delle carote, l’ortaggio senza età che fa bene alla salute degli occhi ma non solo. I 7 pregi inconfondibili.

carote

Se siete amanti  o fiduciosi nelle carote prendete carta e penna ed annotate le informazioni di questo articolo perchè vi consentiranno di sfatare il mito che mangiandone acquisterete una super vista, ma al tempo stesso vi insegnerà  quanto ed a cosa fanno bene le carote, compresa la vista.

Ad accendere i fari sull’ortaggio arancione più lungo che c’è in natura, è la stagione invernale che prevede il consumo di carote  come complemento di molti piatti.

Sicchè, mangiare carote non è solo una questione di palato ma anche di salute.

 

La storia delle carote

La leggenda che le carote facciano bene alla vista  si perde nei secoli e nella storia dell’antica Grecia ma, come spesso accade, le leggende se non rinverdite o tramandate si perdono e, dunque, dobbiamo ad una rivista americana di inizio secolo scorso il rilancio delle virtù visive delle carte. Succede quando la rivista pubblica un articolo che  invita tutti i camionisti con una vista non perfetta a non mettersi in moto senza aver mangiato carote, ed annuncia che  di lì a poco tempo, sulle strade americane sarebbero stati installati addirittura dei  distributirori automatici di carote.  Una bufala? Non si è mai saputo, ma sono forti i sospetti che l’articolo fosse stato ispirato dall’azienda che si accingeva a installare i distributori automatici.

La cosa più seria risale invece alla seconda guerra mondiale, quando la Raf, l’aeronautica militare inglese, fece circolare l’informazione che dietro i successi dei piloti inglesi nei duelli contro quelli tedeschi generalmente soccombenti, c’era la potenza delle carote   di Sua Maestà, somministrate in abbondanza ai piloti prima di ogni decollo, che, aguzzando la vista, consentiva di vincere molti combattimenti in aria. La realtà, anche in questo caso, pare fosse  molto diversa.  Gli inglesi avevano installato sugli aerei i radar   ed era questa l’innovazione , non le carote, a rendere la mira particolarmente precisa.

 

Leggi anche: Ecco gli antibiotici che mettono a rischio la vista

 

Le proprietà accertate delle carote

Storia e leggende a parte, che le carote facciano bene alla vista è accertato ma in misura e modalità diversa dalla vulgata generale.

Le carote infatti sono ricche di beta- carotene una pro-vitamina che  una volta entrata nell’organismo, si trasforma in vitamina A, chiamata anche retinolo.

E’ il retinolo la sostanza che ha a che fare con la vista, perchè senza retinolo la retina non funziona. E poichè la retina è la membrana nervosa degli occhi che raccoglie gli stimoli visivi e li invia al cervello attraverso il nervo ottico, se la retina non va,  il nervo ottico non trasmette nulla e si arriva fino alla cecità.

Dunque  le carote fanno bene alla vista in quanto prevengono  danni alla retina e dunque evitano che la vista  cali., Ma non hanno alcuna probabilità di far si che, mangiando molte carote la vista aumenti.

Ma non di sola vista sono fatti io benefici delle carote. Eccone altri 7

 

Curi abbastanza i tuoi occhi? Scoprilo con IL TEST

 

 

 

 

Le 7 proprietà delle carote

 

1) Fertilità
Mangiare carote ed anche di frutta e verdura di colore giallo e arancione come il melone, le patate dolci, acresce la qualità dello sperma del 10%. Il miglioramento della qualità dello sperma conseguente al consumo di carote è stato accertatio da uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Fertility and Sterility con il titolo di “Semen quality in relation to antioxidant intake in a healthy male population”.

 

2) Longevità
Una ricerca condotta su 15 mila volontari per circa 20 anni, ha scoperto chepiù alti sono i livelli di alfa carotene nel sangue e più è bassa la probabilità di morte.

 

3) Obesità infantile
Le carote, insieme a altre verdure e ortaggi come i broccoli e gli spinaci, combattono l’obesità infantile secondo una ricerca di due università degli Stati Uniti, l’Università del Texas e quella del South Carolina, pubblicata sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics.

 

Leggi anche: Problemi di vista per il 20% dei bambini italiani

 

4) Pelle
La condizione della pelle è più rosea e rilassata se a persona consuma regolòarmente frutta e verdura di colore giallo, rosso e arancio, con particolare riferimento alle carote e alla loro ricchezza di betacarotene. Lo ha accertato uno studio pubblicato dalla rivista scientifica Plos One, hanno esaminato le abitudini alimentari di 35 studenti universitari per sei settimane.

 

5) Favoriscono l’abbronzatura
Gli alleati migliori per prepararsi all’esposizione al sole sono i cibi di colore arancione, con particolare riferimento alle carote. Infatti le carote sono considerate degli efficaci abbronzanti naturali poiché sono ricche di betacarotene, elemento che stimola la melanina, sostanza che dà colore alla pelle quando ci abbronziamo e la protegge dai raggi ultravioletti.

 

6) Fanno bene alla vista
Le carote sono ricche di vitamina A che sviluppa il retinolo, sostanza che fortifica la retina proteggendo la vista. Altri alimenti utili da questo punto di vista sono rappresentati dalla zucca, dal melone e dall’albicocca.

 

Leggi anche: Dopo l’infarto, le carote e le uova  riparano il cuore

 

7) Intestino
Per la loro ricchezza di vitamine, mangiare carote è particolarmente raccomandato in caso di diarrea come effetto della pectina sostanza utile per il funzionamento dell’intestino.
8) Tumore al colon
Le carote nere, qualità diversa da quelle arancioni, contengono polifenoli e fibre, due delle sostanze che sarebbero la chiave degli effetti antitumorali di questi ortaggi. In particolare, la fibra trasporta i polifenoli verso il colon, dove possono svolgere un effetto preventivo.

 

Curi abbastanza i tuoi occhi? Scoprilo con IL TEST

Tag:,
direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}