• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.142 visite

Bevuto troppo? Ecco la radice ad hoc

Estratto di albero dell’uva passa, una pianta usata nella medicina tradizionale cinese

Il suo nome scientifico, Hovenia dulcis, ci dice poco o nulla. Ancora meno, forse, il termine più comune con cui viene chiamata: albero dell´uva passa. Invece si tratta di una pianta molto usata nella medicina tradizionale cinese, di cui sono appena state scoperte proprietà fondamentali per affrontare il giorno dopo una bevuta eccessiva: per combattere i postumi di una sbronza, insomma, l´estratto della radice di questa pianta si può rivelare molto efficace.

Superare l´intossicazione da alcol
I frutti dolcissimi dell´albero dell´uva passa contengono dei semi che sono utilizzati da oltre 500 anni, in Cina, come rimedio per le sbornie. Ora un gruppo di ricercatori statunitensi dell´Università della California di Los Angeles, guidati da Jing Liang, è riuscito a isolare la molecola (di-idromiricetina) che permetterebbe all´organismo di superare le intossicazioni da alcol. I ricercatori intendono avviare una fase di sperimentazione sull´uomo di composti a base di questa molecola.
Anche in caso di dipendenza da alcol
"Sappiamo che questa sostanza è in grado di ridurre gli effetti della sbronza", ha spiegato il principale autore della ricerca, "e di lenire i sintomi dell´hangover, cioè i postumi della sbornia. Ma crediamo anche che questa sostanza con il tempo, possa aiutare a curare proprio la dipendenza dall´alcol".

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}