• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.104 visite

Bar e tavola calda, come difenderti se ti senti male

Se mangi spesso fuori casa ecco le tutele a favore dei clienti e cosa fare se ti senti male

Se, quando si entra in un bar è importante dare un’occhiata all’ordine, al bancone e alla pulizia generale, non si deve trascurare di osservare con attenzione come si presenta il personale.

I requisiti sanitari e igienici richiesti per poter aprire un’attività riguardano anche il personale e sono una carta di presentazione del locale.

Innanzitutto le persone addette al servizio, devono aver frequentato un corso specifico per alimentaristi e devono osservare regole rigide che riguardano gli indumenti da indossare nel caso si preparino prodotti alimentari, l’utilizzo dei servizi igienici tra una mansione e l’altra ed altro ancora.

Che tutele hanno i clienti del bar
Come vengono tutelati i clienti per quel che riguarda il personale? Ci sono dei campanelli d’allarme che devono insospettirvi. Per esempio se chi sta dietro il bancone starnutisce o è affetto da qualche cosa di più serio: una malattia accertata; il sospetto di malattia trasmissibile; in caso di dissenteria; se ha ferite infette.

A chi rivolgersi se notiamo che qualche cosa non va? Per bar, caffè, tavole calde,  esiste, secondo la legge italiana, il titolare sul quale ricade la responsabilità della gestione.

Il responsabile deve garantire che tutti i processi di lavorazione, dall’organizzazione dell’ambiente all’uso delle attrezzature, dalla modalità di preparazione degli alimenti alla sua conservazione, avvengano in modo da salvaguardare l’igiene e a norma di legge.

Cosa fare in caso di malessere
Può capitare che dopo aver consumato un tramezzino, un panino imbottito o una semplice brioche si accusi un certo magari solo difficoltà di digestione o qualche disturbo più serio come diarrea, nausea o vomito. Come comportarsi allora se si sospetta che il problema sia nato proprio in quel bar o tavola calda dove abbiamo mangiato?
Se il malessere riguarda solo voi e altri hanno consumato i vostri stessi alimenti senza che gli sia capitato nulla, non potete addossare la responsabilità all’esercente. Se, al contrario, il malessere riguarda più persone, il dubbio può essere più fondato. Cosa fare allora? Ci si può rivolgere al Dipartimento di prevenzione della Asl, che provvederà a fare delle verifiche nei locali del bar.
Se il vostro malessere è tanto serio da rivolgervi al Pronto soccorso la segnalazione avverrà automaticamente.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}