• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

318 visite

Bambini in ospedale, ecco il vademecum per i genitori

Una guida preziosa per genitori di giovanissimi pazienti costretti alla corsia

Perà bambini in ospedale ecco ilà “Vademecum per i piccoli pazienti” che devono affrontare un ricovero e un aiuto per i genitori su come farli sentiti a loro agio e assistiti al meglio.

Lo ha redatto l’associazione “Amici del bambino malato onlus”, per illustrare nel modo più chiaro, preciso ed efficace, alle mamme e ai papà, come preparare i piccoli che devono affrontare il ricovero in ospedale.

 

 

Come evitare ansia e paure

“Quando ci si trova davanti alla necessità di ricoverare il proprio bambino – sottolinea Susanna Esposito, presidente Amici del bambino malato – spesso i genitori vengono assaliti da ansie e paure che trasmettono, inevitabilmente, ai loro figli. E’ importante, quindi, che siano ben preparati su come affrontare al meglio la situazione”.

 

Leggi anche: Fare i genitori, 8 domande per capire se sei un genitore esagerato

 

Il decalogo

Ecco di seguito i 10 punti del vademecum:

1) Parlate serenamente al bambino, spiegandogli con parole adeguate alla sua età i motivi per cui deve essere ricoverato, rassicurandolo e infondendogli fiducia sui medici che si prenderanno cura di lui;

2) Ricordate che il bambino in ospedale ha il diritto di avere accanto a sà, in ogni momento, la mamma o il papà o un sostituto da loro delegato.

3) Spesso gli ospedali mettono a disposizione dei genitori eventuali supporti per favorire la loro permanenza insieme al bambino;

4) Lasciategli in ospedale i suoi giocattoli o libri preferiti;

 

Leggi anche: Dolore nei bambini, 10 regole per affrontarlo

 

…(segue)

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}