• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

10.463 visite

Bambini sugli sci, 5 regole per una settimana bianca senza incidenti

3) Allenamento: molti maestri di sci lamentano negli ultimi anni la presenza di bambini spesso impacciati e bloccati sugli sci, non dalla paura, ma dall’impaccio nei movimenti,  dalla rapidità con cui si stancano. Si tratta quasi sempre di bambini sedentari che in città non fanno alcuna attività fisica: accompagnati dai genitori in auto, salgono le scale in ascensore, studiano a tavolino per i compiti e poi sul divano a  vedere cartoni animati in TV o a giocare con  playstation o similari. I bambini devono invece arrivare alla settimana bianca, se non con un allenamento strutturato ( la ginnastica pre sciistica),  almeno avendo fatto un po’ di strada a piedi tornando da scuola e salendo le scale di casa a piedi.

5) Attrezzatura:  la legge impone obbligatoriamente l’uso del casco sulle piste fino a 14 anni d’età. Ma la sicurezza, come dimostra l’incidente della piccola Camilla, schiantatasi  a 9 anni contro un palo frangivento all’altezza del torace, non è solo nel proteggere la testa ma tutto il corpo: dunque para-naso, para-bocca, guanti termici.  Spesso l’abbigliamento da sci è per i bambini  di fortuna, tramandato dai cugini più grandi o prestatodaai figli di amici. Ebbene, i genitori facciano attenzione a cosa indossano i bambini. Il torace ed i piedi devono essere sempre asciutti e al caldo, le tute devono essere realmente impermeabilizzate e, se non lo sono  al 100%, si può intervenire con degli appositi spray che impermeabilizzano.

5) La pelle: la pelle dei bambini è particolarmente delicata: occorre preservarla dagli sbalzi di temperatura. Come? Creme protettive fatte per le basse temperature evitano stress all’epidermide che, se reiterati, possono portare  in età adulta a forme allergiche altamente invalidanti.

 

Leggi anche: Settimana bianca in arrivo? Ecco la ginnastica pre-sciistica da fare a casa

 

 

 

 

La percezione

 

Tag:
Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}