• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.395 visite

Avere un cane fa bene al cuore

Gli animali proteggono da problemi cardiaci e altre malattie

Non è solo questione di compagnia, di relax, di serenità. Avere un cane in casa fa bene all´organismo, protegge dalle malattie. In particolare, difende il cuore, evitando che i problemi coronarici possano metterci a rischio più di quanto già non fanno. Chi possiede un cane e soffre di disturbi alle coronarie, infatti, vive più a lungo di chi non lo ha.

Lo studio
Lo dimostra uno studio condotto da esperti della Kitasato University Graduate School of Medical Sciences di Kanagawa (in Giappone), pubblicata sulla rivista scientifica "American Journal of Cardiology".
L´indagine ha puntato a valutare se il possesso di un cane o anche di un gatto fosse in grado di modulare gli squilibri dell´attività nervosa autonoma cardiaca nei pazienti con patologie correlate allo stile di vita: per esempio il diabete mellito, l´ipertensione e l´iperlipemia. Sono stati coinvolti, con analisi e interviste, 191 pazienti con età media di circa 70 anni, divisi in proprietari e non proprietari di animali domestici.

Il risultato
Nei proprietari si è rilevata una maggiore variabilità del ritmo cardiaco rispetto a chi non ha un animale in casa: in pratica, il cuore di chi ha abitualmente a che fare con animali domestici è maggiormente in grado di rispondere a situazioni diverse, come ad esempio agli eventi stressanti.
Il possesso di un animale dunque, secondo gli autori dello studio, può essere considerato un modulatore indipendente degli squilibri dell´attività nervosa autonoma cardiaca.
"Probabilmente gli animali svolgono un ruolo di sostegno sociale", dicono gli esperti, "aiutano cioè a ridurre lo stress e possono soddisfare alcune esigenze di compagnia".

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}