• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

4.026 visite

L’asportazione dell’utero non toglie orgasmo e piacere sessuale

…..della donna tende a migliorare. Questo è particolarmente vero proprio quando l’indicazione all’intervento è costituita da mestruazioni lunghe o abbondanti. La metrorragia, infatti, oltre a impedire i rapporti intimi per molti giorni al mese, provoca una forte perdita di emoglobina, la proteina che ‘ all’interno dei globuli rossi ‘ contiene ferro e trasporta l’ossigeno ai tessuti. CiA? comporta anemia da carenza di ferro, perdita di energia vitale e una crescente stanchezza psico-fisica: disturbi che, oltre a incidere negativamente sulla vita quotidiana, ledono il desiderio, l’eccitazione e la qualità dell’orgasmo .

Il calo del piacere sessualeà può tuttavia verificarsi in due circostanze: quanto l’orgasmo della donna è di tipo uterino, ovveroà è la stimolazione dell’utero a produrre il piacere sessuale e quando oltre all’utero vengono asportate anche le ovaie. In quest’ultimo caso infatti viene meno la produzione di alcuni ormoni che presiedono al piacere sessuale.

 

Leggi anche: Come la donna può ringiovanire anche “là”

Tag:
Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}