• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

3.634 visite

Asma, tutto quello che devi sapere per scoprirla in tempo

La prevenzione, i consigli per conviverci, le terapie più efficaci

Gli esami per accertarla

Per una corretta diagnosi dell’asma bronchiale ci si può avvalere della spirometria, un esame strumentale semplice, economico e poco invasivo che misura la capacità respiratoria.

In un soggetto asmatico bisogna sempre ricercare la presenza di una componente allergica che può essere identificata tramite test cutanei o ricerca di IgE (Immunoglobuline E) specifiche nel siero

L’instabilità della malattia con presenza di tosse, dispnea, respiro sibilante conduce il soggetto asmatico di fronte a notevoli limitazioni nello svolgimento delle normali attività e sono espressione di uno scarso controllo della malattia.

 

Come si cura

Attualmente per la terapia dell’asma sono anche disponibili farmaci antinfiammatori non steroidei rappresentati dagli antileucotrieni che vengono somministrati per via orale.

Da poco tempo è inoltre possibile utilizzare un nuovo farmaco, limitato a casi selezionati di grave asma bronchiale allergica, rappresentato da una molecola che antagonizza le IgE e viene somministrato tramite iniezioni sottocutanee.

 

Leggi anche: Ecco la dieta ad hoc contro asma e rinite

 

 

 

 

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}