• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

428 visite

Settimana bianca? Ecco la ginnastica presciistica da fare in casa

Prima della settimana bianca non bisogna trascurare un aspetto fondamentale per la vostra salute: la forma fisica. Ecco gli esercizi di ginnastica presciistica da fare in casa.

Arrivare in forma sulle piste: la ginnastica presciistica

D’accordo, la voglia di essere già sulle piste è forte, ma prima di partire per la settimana bianca non potete trascurare un aspetto fondamentale per la vostra salute: la forma fisica.

Già, perchè non si può stare fermi tutto l’anno (o giA? di là) e poi pretendere che il corpo sia in grado di affrontare senza problemi una settimana full immersion di sport. Sci e snowboard sono attività molto impegnative da un punto di vista fisico e richiedono un’accurata preparazione atletica. Il rischio, infatti, è di non essere in grado di affrontare le curve più strette con la giusta forza e reattività. Con il risultato di cadere e farsi male.

Che fare, dunque? Semplice: allenarsi. Una buona ginnastica presciistica deve migliorare le funzioni respiratorie e cardiocircolatorie, rinforzare la muscolatura (soprattutto delle gambe) e abituare i muscoli ai movimenti cui saranno sottoposti sciando.

 

Leggi anche: Sai difenderti da neve e gelo?

 

Particolarmente importante, specie per chi pratica sci da discesa e snowboard (quindi non lo sci di fondo, in pianura), è quest’ultima fase: durante la discesa, i muscoli devono opporsi alla forza del terreno che tende a farvi cadere. è bene che i muscoli siano allenati a sostenere questo sforzo: ecco perchè la cosa migliore è ripetere il più possibile i movimenti che si effettuano sciando. Non a caso, la presciistica migliore andrebbe fatta direttamente sulle piste, i primi giorni, sciando con cautela e lentamente, in modo da entrare in forma con gradualità .

 

 

Leggi anche: Come comportarsi se ci si fa male

 

Gli esercizi consigliati
Vediamo come prepararsi da soli con qualche esercizio.
Per migliorare la base atletica:
” Una corsetta di 15 minuti con “Interval training” (50 m veloci alternati a 50 m di marcia).
” 20 minuti di cyclette alternando fasi con resistenza elevata a fasi meno dure.

Per rinforzare i muscoli delle gambe:
Dieci minuti al giorno:
” Piegamenti (scendendo in posizione accovacciata e risalendo lentamente).
” Torsione progressiva delle ginocchia.

Per abituare i muscoli delle gambe ai movimenti cui saranno sottoposti:
” Correre lungo una strada in discesa.
” Scendere le scale di corsa.
In entrambi gli esercizi, fermatevi di frequente.

 

Leggi anche: Occhi sempre protetti, anche in vacanza

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}