• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.333 visite

Pranzo a buffet, 7 modi difendere la dieta dalle insidie

Come resistere alle tentazioni senza privarsi del gusto

Oltre al pranzo fuori casa, il pranzo a buffet rappresenta una delle maggiori insidie per chi è a dieta.

Una insidia, secondo una ricerca realizzata dall’università del Texas e pubblicata sul “Western Journal of Nursing Research”, soprattutto per le donne che proprio lontano dalle mura domestiche consumano le più frequenti “scorribande” culinarie.
Come evitare allora di ingerire molte più calorie in una sola volta senza dover rinunciare alla festa? Ecco qualche piccolo accorgimento per affrontare le mille tentazioni rappresentate da cocktail, tartine e piatti più calorici.

 

Sai come mangiare sano fuori casa? Scoprilo con IL TEST

 

  • Punta sulle crudité. Vanno bene tutte le verdure come carote, finocchi o pomodori da intingere in un cucchiaio di olio (89 calorie). Per esempio, 100 g di carote apportano 35 calorie, 100 g di finocchi solo 9 calorie e 100 di sedano 20 calorie.

 

  • Riempi il piattino della frutta. I piatti da dessert sono più piccoli e eviteranno che tu li possa riempire troppo.

 

  • Cosa mettere nel piatto. Tenetevi alla larga da salatini, patatine e noccioline, un’autentica mini-bomba calorica: il suo contenuto può toccare anche 410 calorie, quanto un piatto di pasta al ragù. Considerate che bastano 20 arachidi per totalizzare 60 calorie…
    Occhio alle patatine in busta (30 g equivalgono a 165 calorie), preferite due o tre olive e capperi sott’aceto. Se le patatine fritte piacciono così tanto, il segreto sta nell´aroma. Lo sostengono i ricercatori dell´Università di Leeds (GB), dopo essere riusciti a scomporre in laboratorio il profumo di questo alimento. Scoprendo così che si tratta di un aroma tanto complesso da essere paragonabile a quello del vino.
    Evita anche i grissini, solo all’apparenza poco calorici: 1 grissino contiene ben 108 calorie…Se sul tavolo del buffet sono presenti i formaggi, puntate su quelli più magri.

 

Leggi anche: Mangi fuori casa? Come capire se il tuo bar è  pulito

 

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}