• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

970 visite

Allarme Sesso, tutti i rischi da smartphone e computer

La temperatura elevata che il computer raggiunge rischia di provocare dermatiti molto serie

Computer e telefono cellulare sono i nuovi nemici del sesso? Due ricerche che analizzano ognuna le conseguenze dell’uso dei più diffusi strumenti elettronici  del momento testimoniano che, si,  il sesso e la fertilità non vanno d’accordo con le performance sessuali. E che dunque due fra gli oggetti che portiamo abitualmente con noi, accanto ai vantaggi che procurano presentano un”conto salato” alla nostra sessualità e potrebbero spiegare perchè in Italia  nascono sempre meno figli.

 

Leggi anche: Pressione alta? ecco che succede quando squilla il cellulare

 

Perchè l’insidia viene dal PC portatile

Iniziamo dalle conseguenze dell’uso del computer portatile. In uno studio pubblicato su Fertility and Sterility dai ricercatori della State University of New York, è stata misurata la temperatura della zona genitale di 29 uomini, rilevando che dopo un’ora di laptop sulle ginocchia la temperatura dei testicoli era salita di più di 2,5 gradi centigradi.

“Dopo 10-15 minuti la temperatura scrotale è già al di sopra di quella che noi consideriamo sicura”, spiega il principale autore dello studio, Yefim Sheynkin.

La posizione dei testicoli al di fuori del corpo, spiegano i ricercatori, serve infatti proprio a mantenere la temperatura più bassa per evitare il danneggiamento dello sperma: “Non voglio dire che chi usa il computer portatile in questo modo diventerà sterile – conclude – ma solo avvertire che l’uso frequente del pc sulle gambe può contribuire a dare problemi riproduttivi perché lo scroto non ha tempo per raffreddarsi”.

 

Sei schiavo del cellulare? Scoprilo con IL TEST

 

(segue)..

 

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}