• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

329 visite

Allarme per i bambini: con i Simpson in Tv, mangiano troppo

Due studi dimostrano i pericoli della troppa Tv peri bambini che rischiano obesità e ipertensione

Guardare la televisione durante i pasti fa sì che i bambini mangino di più, perché la distrazione supera il segnale di sazietà normalmente avvertito da una persona.
Da anni è noto che bambini e adolescenti che guardano molta tv tendono a essere più pesanti degli altri, ma si pensava che il peso derivasse dalla mancanza di esercizio fisico e dall´abuso di cibo ricco di grassi e povero di vitamine da parte delle persone che tendono a mangiare davanti al video.
Ma secondo uno studio di Harvey Anderson, un ricercatore dell´Università di Toronto (Canada), la spiegazione principale è che il segnale di sazietà che arriva al cervello viene bloccato dall´attenzione concentrata sui programmi televisivi.

 

Leggi anche: Troppa tv da piccoli, rischio delinquenza da grandi

Per provare la teoria il gruppo di studiosi ha messo a disposizione quantità illimitate di pizza a un gruppo di bambini dai 9 ai 14 anni.
Quelli che stavano guardando i “Simpson” hanno mangiato il 22% in più di pizza, con una media di 228 calorie in più, rispetto a quelli che si trovavano in un’area più tranquilla, senza il piccolo schermo. In entrambi i casi ai ragazzi era stata offerta pizza calda e chiesto di mangiare finché si sentissero pieni.
Il senso di pienezza, nota il ricercatore canadese, arriva da un gruppo di ormoni secreti dal sistema digestivo che manda il messaggio di sazietà al cervello. Un altro segnale arriva dal livello di zuccheri nel sangue.
I ragazzi schierati di fronte alla tv hanno ignorato entrambi i segnali. Secondo Anderson questa spiegazione prescinde dalla età e vale anche per gli adulti.

 

 

Leggi anche: Lo sviluppo del linguaggio del bambino

Il nesso tv e obesità
Secondo un altro studio inglese pubblicato sul quotidiano britannico “Daily Mail” non è necessario che i nostri bambini passino mezza giornata davanti alla televisione, perché siano esposti a problemi di salute, e in particolare al rischio di diventare obesi (con tutti i problemi collegati).
Ma il rischio per i bambini non si ferma qui: lo studio ha infatti dimostrato come anche un periodo relativamente breve di piccolo schermo (tra le due e le quattro ore al giorno) sia in grado di aumentare il pericolo di ipertensione in proporzioni decisamente superiori a chi si impegna in altre attività.

 

Leggi anche: 8 regole per educare i figli

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}