• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.068 visite

Dieta? in agosto non ti conosco

Al mare, in montagna o campagna, come concedersi qualche piccolo stravizio senza rimetterci la linea

Vi siete tenuti tutto l´anno  a dieta e ora vi volete concedere qualche piccola trasgressione.

Perché, diciamolo, un po’ di sana gratificazione ci vuole, soprattutto dopo che negli ultimi mesi siete stati “a stecchetto” per arrivare sulla spiaggia in buona forma.

Sia che andiate al mare, in montagna o campagna, vi verranno offerti piatti in tema con il clima e la regione che visiterete. Nessuno vi obbliga a dire di no, ma vi suggeriamo come comportarvi per non vedere lievitare il girovita alla fine della vacanza.

Il segreto c’è ed è molto più semplice di quanto pensiate. Se siete invitati da amici o mangiate al ristorante assaggiate un po’ di tutto, ma con parsimonia: senza esagerare con le porzioni e i “bis”, insomma.

Se poi alla fine di questi giorni vi sentite in colpa e volete rimediare a qualche strappo di troppo, fate così.

 

Sai fare un barbecue a regola d’arte? Scoprilo con IL TEST

 

 

Le 5 regole per rimediare alle trasgressioni alimentari

Ridi di pancia: un’ora di risate a crepapelle magari davanti a un buon film comico ti fa consumare 300 calorie.

Pavimento pulito, braccia toniche: se pulisci il pavimento per 30 minuti, elimini 105 calorie. Non solo: tonifichi i muscoli di braccia e gambe.

Cambia look alla casa: spostare i mobili del tuo appartamento per 30 minuti, ti fa bruciare 80 calorie.

Cambia canale alla Tv: è stato calcolato che abbandonando il telecomando e alzandosi dalla poltrona 10 volte al giorno per cambiare canale, si possono perdere fino a 5.000 calorie in un anno!

 

Come comportarsi al mare  ed in montagna 

In montagna –  La vacanza in montagna deve fare i conti con le specifiche condizioni atmosferiche (la temperatura è più fresca ed a volte dopo pranzo con la pioggia arriva anche l’umidità), fisiche (l’alta quota porta con sè un’aria più rarefatta,  ed a quote più basse la componente di ossigeno nell’aria è più elevata), ludiche ( l’attività ricreativa della vacanza  in montagna prevede passeggiate, bicicletta, arrampicate).
E’ evidente che in un contesto come questo  l’appetito e l’assimilazione dei cibi seguono regole diverse dai canoni del la vacanza al mare.  Il fresco stuzzica l’appetito e dunque, se non vogliamo rinunciare ai piaceri della tavola quando siamo in agosto le accortezze dovranno riguardare soprattutto gli affettati ed i formaggi, i canederli, la polenta con le spuntature, la fonduta di formaggi e i funghi alla griglia.
Per ognuna di queste pietanze ecco i consigli da seguire.

 

Leggi anche: Come si cucina la carne alla brace

(SEGUE…)

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}