• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

3.556 visite

Dieta estiva: 8 modi per mangiare sano e spendere poco

Mangiamo meno frutta, verdura e olio d´oliva: come mettere d’accordo dieta, palato e bilancio domestico con le 8 regole salva-linea e salva-prtafoglio

A  dispetto della logica , che vorebbe  risparmi nel mangiare in tempi di crisi economica, per gli italiani le cose vanno esattamente in direzione oppposta, nel senso che più lo stipendio si assottiglia e più il girovita si allarga.

Meno soldi a fine mese, insomma portano più grasso sul sedere  e nel basso ventre.

Come si spiega l’apparente paradososso?

La crisi economica ha fatto allargare il girovita degli italiani. E continua a farlo. Il motivo? Mangiamo meno frutta, verdura e olio d´oliva, solo per fare un esempio. E, come se non bastasse, in nome dei tagli alla spesa casalinga, finisce per rimetterci la qualità: tradotto dal punto di vista nutrizionale, portiamo in tavola alimenti più ricchi di grassi e zuccheri (dunque, meno sani).
Ci stiamo lentamente trasformando in un popolo di “obesi da fine del mese”, secondo la brillante definizione di un nutrizionista come Giuseppe Fatati, presidente della Fondazione Adi (Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica): “Tutta colpa del nuovo modo di fare la spesa, che tiene conto più dello scontrino che della salute”.

 

Leggi anche: Obesità e sovrappeso:le 5 Regioni dove si mangia peggio

 

Le regole salva-linea
Conciliare portafoglio e bilancia però non è impossibile. Ecco allora qualche consiglio per fare gli acquisti giusti, per la corretta alimentazione quotidiana, senza perdere d´occhio il portafogli.

1) Mai fare la spesa in grandi quantità, se non si è più che sicuri che gli alimenti acquistati si possono conservare e mangiare con gradualità. Si rischia di mangiare troppo per paura di buttare o, al contrario, di non aver risparmiato perché il surplus finisce nella spazzatura.

2) Mai avere fretta. Cibi pronti, pasti veloci e cibi freddi mal si conciliano con la corretta alimentazione ( e con il peso forma…).

3) Mai rinunciare alla dieta mediterranea, magari per una più economica dieta a base di fast food.

 

Leggi anche: La moda dei cibi vecchi: attenti alle truffe finte salutiste

 

4) Controllare la spazzatura: se buttiamo troppo vuol dire che compriamo troppo. O male.

5) Consumare frutta e verdura di stagione e se possibile prodotti regionali, perché hanno fatto meno strada e, dunque, saranno più convenienti.

6) Mangiare pesce azzurro (anche surgelato): è buono, sano e dai costi contenuti.

7) Limitare la carne, preferire i legumi come fonte di proteine.

8) Via libera a cibi fatti in casa (pane, dolci), adottando le opportune precauzioni igieniche e di conservazione.

 

Leggi anche: Il pesce azzurro è più grasso ma non fa ingrassare

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}