• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.262 visite

Allergie, ecco le 6 cause più frequenti d’estate

Frutti di mare, punture di insetti, frutta esotica… Come regolarsi con le reazioni allergiche più frequenti

Chi pensa che le allergie siano un fenomeno limitato alla primavera, dovrà preparare a ricredersi. Se infatti non sono i pollini, in questo periodo dell’anno, a dover preoccupare i soggetti allergici – ma anche coloro che magari non sanno di esserlo – esistono altri fattori di rischio che non vanno affatto sottovalutati.

“Ogni stagione ha le sue peculiari forme di allergia, e anche l´estate ha le sue”, spiega Massimo Triggiani, presidente della Società italiana immunologia e allergia clinica. Alcune di queste, poi, sono in grado di scatenare reazioni che possono rivelarsi molto pericolose.

 

Sei a rischio allergie respiratorie? Scoprilo con IL TEST

 

Le punture di insetti – “D´estate è elevato il rischio di punture di imenotteri (api, vespe, calabroni) perche trascorriamo più tempo all´aperto e perché teniamo scoperta una maggiore superficie del corpo”, dice ancora Triggiani.

 

La frutta esotica – “Mangiare frutti a cui non siamo abituati può far scattare una reazione allergica anche molto seria, uno shock anafilattico, a causa della cosiddetta “cross-reatività” per esempio con il latex”.

 

Pesce e frutti di mare crudi – Oltre che per allergie specifiche a questo tipo di alimenti, “i pericoli per la salute possono derivare in questo caso anche dal parassita Anisakis” .

 

Leggi anche: Choc anafilattico, come non morire per una banalità

Le punture di meduse o pesci esotici ( …segue)

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}