• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.022 visite

I 5 cibi che possono sostituire la dieta

I 5 cibi che possono sostituire la dieta: ecco gli alimenti che fanno dimagrire senza faticare troppo e soprattutto senza far male alla salute.

Mangiare tutti i giorni cibi poco grassi fa dimagrire  come se stesse seguendo una dieta alimentare e pergiunta senza troppe rinunce.

Come? Basta puntare su latte parzialmente scremato o formaggi light, per esempio, e il gioco è (o almeno sembrerebbe) fatto.

E´ la tesi di un maxi-studio pubblicato sul British Medical Journal (BMJ) da Lee Hooper della UEA´s Norwich Medical School.

 

Leggi anche: Dieta? basta cambiare il piatto con cui inizi il pasto

 

La ricerca
In tutti i 33 studi analizzati su un campione di 77 mila persone, nessuno era a dieta e l´obiettivo della ricerca non era perdere peso. Gli esperti hanno confrontato il tipo di alimentazione di ciascuno e visto che coloro che privilegiavano sulla propria tavola cibi non troppo grassi (latte parzialmente scremato, pochi formaggi e via dicendo) alla fine dimagrivano anche senza fare una dieta, cioè, senza restrizioni e rinunce. Il dimagrimento medio riscontrato era di 1,6 chili e una riduzione di mezzo centimetro del girovita.

Non solo. La perdita di  peso, dopo sette anni di osservazione, ha dimostrato che optare per cibi meno grassi ha effetti duraturi sul peso, dal momento che i chili persi non sono più tornati.

 

Leggi anche: Dieta, i 10 cibi  falsi dietetici

 

Alimenti con pochi grassi

 

Oltre al latte parzialmente scremato e ai formaggi light, ci sono altri cibi che hanno un basso contenuto di grassi. Proviamo a indicarne alcune macrocategorie:

1) la carne bianca (pollo, tacchino, faraona, coniglio):  ha proteine di elevata qualità ma un basso contenuto di grassi. 100 g di petto, per esempio, contengono 0,8 g di lipidi (cioè di grassi), 23,3 g di proteine e forniscono 100 calorie. Evitate la pelle del pollo visto l’elevato contenuto di grassi;

2) la pasta non contiene colesterolo, pasta aiuta a prevenire i rischi di patologie e disturbi cardiaci perché aiuta a mantenere più basso il livello di trigliceridi nel sangue. E’ ricca di vitamine del gruppo B, di ferro, contiene poco sodio;

3) il pesce azzurro: ha grassi buoni Omega3, contrasta la formazione del colesterolo, protegge il cuore (mantenendo fluido il sangue ed limitando quindi i rischi di trombosi), tiene a bada la pressione.

 

 

Mangi troppi zuccheri? Scoprilo con IL TEST

 

Gli effetti negativi dei cibi troppo grassi


Una dieta ricca di grassi ha effetti negativi non solo sul peso ma anche sulla salute e sull´umore. Secondo ricercatori dell´università di Montreal che hanno pubblicato la ricerca sulla rivista scientifica “International Journal of Obesity”, chi è depresso è più attratto da questi alimenti. Come primo effetto la secrezione di dopamina, un neurotrasmettitore che invia al cervello un segnale di ricompensa. Ma questa sensazione di euforia sparisce comunque rapidamente, e la caduta d´umore favorisce la depressione.

Un altro studio di Deborah Clegg, dell´Università del Texas a Dallas (Usa), ha scoperto che i grassi di troppo finiscono direttamente nel cervello dove bloccano gli ormoni normalmente deputati a spegnere l´appetito come la leptina; così, paradossalmente, anche se abbiamo mangiato troppo, il senso di sazietà non arriva e continuiamo ad abbuffarci.

 

Leggi anche: Pizza, come mangiarla quando sei a dieta

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}