• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

759 visite

4 consigli per tuffi sicuri

Quando ci si tuffa in mare vale la pena di ricordare qualche regola solo in apparenza banale. Il tuffo è una delle attività più divertenti, che si può fare al mare, ma al tempo stesso è anche molto impegnativa. Nessuno vi vieta di lanciarvi in acqua, ma non dimenticate che se volete evitare spiacevoli esperienze, è bene imparare e tenere a mente alcuni comandamenti fondamentali, validi sia nel caso di un bagno in mare sia nell’ipotesi di un’immersione in piscina

    .

  1. Valutate il fondale Prima di lanciarvi da uno scoglio, cercate di capire quanto è profondo il fondale e se è sabbioso o no.
  2. Valutate le vostre condizioni fisiche. Evitate salti impegnativi se non siete in perfette condizioni fisiche e psichiche. Fate precedere il tuffo da qualche esercizio muscolare di riscaldamento e scioglimento, soprattutto se siete inattivi da tempo.
  3. Bagnatevi gradatamente prima di tuffarvi. Se siete principianti, fareste bene a evitare di cimentarvi in tuffi impegnativi o pericolosi.
  4. Niente tuffi con le onde. Se il mare è un po’ mosso e ci sono le onde, andrebbero evitati i tuffi a testa in giù: l’impatto con l’acqua potrebbe non essere perfetto e si rischierebbero così traumi alla colonna vertebrale

.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}