• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.184 visite

Sesso, perchè il corpo delle donne dice “si” e il cervello dice “no”

Cosa vogliono davvero le donne quando si tratta di sesso?  Qual è la differenza con gli uomini?
A queste domande il mondo maschile tenta di dare risposte da tempo immemorabile senza trovarle. E la ragione è che il pensiero delle donne in fatto di sesso varia a seconda delle culture, delle latitudini, delle religioni e del loro cervello.

Della questione si sono occupati un libro pubblicato di recente e vari studi elaborati da equipe di medici e psicologi di diverse università e tutti sono arrivati alla stessa conclusione: benchè l’idea radicata sia che la donna pensa prima alla riproduzione dei figli ed al sentimento e solo  dopo al proprio piacere sessuale mentre l’uomo fa esattamente il contrario, la realtà sarebbe un’altra.  Anzi: i risultati di un esperimento mettono in evidenza che  può accadere più spesso di quanto non si creda, che mentre il cervello della donna dico “no” al sesso, il suo corpo dica  al cortrario un “si” più che evidente e documentabile.

Uomo e donna, cioè,  la pensano allo stesso modo, solo che i condizionamenti esterni, ed a volte inconsci, rendono spesso le donne apparentemente diverse, persino a se stesse.

 

Leggi anche:  Svelato il pensiero fisso, e sorprendente,  delle donne a letto . Eccolo

 

La dimostrazione che uomo e donna pari sono

A dimostrare che le cose sono così è l’esperimento citato nel libro “Che cosa vogliono le donne” scritto da Daniel Bergner, autore di diversi studi in materia, che ha indagato se davvero la sessualità maschile è diversa dalla sessualità  femminile, con lui che ha livelli libidinosi superiori alla donna, e lei che insegue invece relazioni stabili e istinto riproduttivo e non sesso occasionale, e pornografia.

Ebbene, nel libro si cita l’esperimento effettuato da Meredith Chivers, sessuologa canadese, docente di psicologia della sessualità alla Northwestern University , che, grazie a metodi oggettivi di rilevazione dell’eccitazione femminile registrati contemporaneamente dal corpo e dalla mente, ha documentato come il corpo della donna a volte si esprime esattamente come quello dell’uomo, mentre il cervello ne pensa un’altra, diversa da quella dell’uomo.

Per arrivare a questa conclusione la studiosa ha preso in esame alcune donne volontarie (sia etero che lesbiche) mentre guardavano spezzoni erotici, della durata di 90 secondi, di diverso genere (sia etero che gay ) ed erano munite di un pletismografo – inserito nella vagina ne misura l’’afflusso di sangue – ed anche di una tastiera sulla quale indicavano il proprio grado di eccitamento. In tal modo la ricercatrice poteva disporre di dati oggettivi e soggettivi, fisiologici e auto riferiti. La cosa interessante di tutto ciò è stata che i dati non combaciavano affatto.

 

Quanto sei portato per il sesso? Scoprilo con IL TEST

 

direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}