• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

3.995 visite

Il sonno? Accende il sesso a patto che…

Che dopo il sesso arrivasse il sonno, soprattutto per l’uomo, è cosa nota; ma che il sonno facesse bene al sesso era meno noto. Due studi spiegano cosa nasce nella coppia durante la notte.

sonno-di-coppia

Che dopo il sesso arrivasse il sonno, soprattutto per l’uomo, è cosa nota; ma che il sonno facesse bene al sesso era meno noto almeno per alcuni aspetti sorprendenti che oggi hanno anche una evidenza scientifica, sia dal punto di vista sentimentale che  emotivo.

Di che si tratta?

 

Leggi anche: Sonno dopo il sesso?Perchè l’uomo si e la donna no

 

Quanto conta il partner che ti dorme affianco

 

Della questione si sono occupati ben due gruppi di ricercatori che hanno svolto  studi paralleli l’uno all’insaputa dell’altro.

Il primo  è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Social Personality and Psycological Science  ed ha documentato l’effetto benefico del sonno sulla relazione di coppia.

Che c’entra la coppia con il sonno? C’entra eccome, perchè i ricercatori hanno accertato che durante quello che genericamente definiamo un buon sonno ristoratore, cioè quello in grado di aiutare il nostro fisico, l’effetto rigenerante migliora di gran lunga se accanto a noi dorme il partner giusto. Il chè, per un bambino può anche significare il genitore, ma per l’adulto significa dormire accanto a persone che amiamo, in grado di trasmetterci sensazioni che  infondono sicurezza, protezione, difesa  da minacce o pericoli.

Dunque,  dormiamo bene se giaciamo protetti dal nostro compagno o dalla nostra compagna, senza distinzioni di genere; ovvero dorme meglio anche l’uomo se accanto a sè ha una donna che lo rassicura.

 

Leggi anche: Le 5 posizioni del sonno della coppia felice

 

Conta anche se siamo dormiglioni

 

Ma non è tutto, perchè oltre alla persona che ci sta accanto conta anche  quanto tempo dormiamo ogni notte.

No,  la potenza sessuale, la performance  che generalmente richiedono  le energie cariche di chi ha ben riposato in questo caso non c’entrano nulla.

E qui subentra il secondo gruppo di ricercatori, quello che nel centro ricerche dell’Univerità della Florida hanno messo sotto osservazione 68 coppie studiandone il feeling romantico e sessuale  dopo che avevano vissuto alcune situazioni legate alla durata del sonno, di uno o di entrambi i partner.

Il risultato è stato sorprendente perchè ha consentito di accertare  che se uno dei due è un dormiglione,  la coppia fa scintille e mostra un più elevato grado di soddisfazione della relazione di coppia e matrimoniale.

I ricercatori hanno anche disaggregato il dato e scoperto il diverso comportamenti di uomini e donne,  scoprendo che la cosa vale soprattutto per gli uomini, nel senso che se lui dorme più a lungo di lei, è lui che trasmette alla coppia una marcia in più che si traduce in maggiore soddisfazione e appetito sentimentale ed anche sessuale.

Se dunque  lui dorme molto e comunque più di lei, il beneficio  va anche a lei, con una  aggiunta di non poco conto che riguarda anche la situazione contraria.

E cioè che , in caso contrario,  quando accade che  entrambi i partner della coppia dormono poche ore per notte non è detto che la coppia e la soddisfazione sessuale ne risentano. Dunque, buona notte.

 

Com’è la qualità del tuo sonno? Scoprilo con  IL TEST

Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}